Dalyiat el-Karmel

Daliyat el-Karmel

Il villaggio Druso di Dalyiat el-Karmel si eleva sul pendio del monte Carmelo, e possiede caratteristiche tali da renderlo eccezionalmente unico. Si tratta di un variopinto villaggio che, oltre a rivelarsi di grande interesse, offre una meravigliosa e sorridente ospitalità .

daliat-el-carmel

Il villaggio Druso di Daliyat el-Karmel si eleva sul pendio del monte Carmelo, e possiede caratteristiche tali da renderlo eccezionalmente unico. Si tratta di un variopinto villaggio che, oltre a rivelarsi di grande interesse, offre una meravigliosa e sorridente ospitalità . I Drusi sono un gruppo etnico distaccatosi dall’Islam egiziano 1.000 anni fa circa, e la loro religione è il rinnovarsi di un’antica fede, divenuta un segreto conosciuto esclusivamente dal¨lite dei saggi. Daliyat el-Karmel venne fondata nel XVII secolo dai Drusi del monte Libano. A sud di si trova un altro villaggio druso, Usfiyah, unitosi nel 2003 con Daliyat el-Carmel in un’unica città  il cui nome ufficiale è Carmel. Il colorato mercato di Daliyat el-Karmel, aperto al sabato,è solo un pretesto per visitare questo luogo davvero speciale. Lungo la strada principale decine di negozi offrono merce di ogni sorta, ed ognuno può perdersi nell’abbondanza e nella varietà , i ristoranti offrono l’autentico cibo etnico druso, le panetterie riempiono l’aria con lo squisito profumo della baklava, il dolce a base di miele e noci tipico della cucina araba, ed è possibile trovare anche altri prodotti caratteristici di alta qualità , come l’olio d’oliva, le olive, il tipico pane “pita” e il formaggio “labaneh”, di produzione locale. Il turbine di attività  e colori, il nuovo di fronte all’antico, e il continuo animato movimento del villaggio sono un’esperienza da non perdere. Al mercato vi sono alcune gallerie dove si organizzano serate culturali, affiancate dall’accogliente ospitalità  drusa. Oltre alla strada principale di Daliyat el-Karmel con il suo centro turistico, alla 22ma strada si trova la casa di Sir Laurence Oliphant, uno scrittore inglese innamorato della Terra Promessa tanto da trasferirvisi, nel 1880, per aiutare gli Ebrei durante l’ondata di immigrazione della Prima Aliya. Oggi la sua casa ha la funzione di memoriale militare dedicato ai residenti del villaggio che operarono nell’IDF, le Forze Armate Israeliane, e che sacrificarono la loro vita per la nazione. Di fronte alla casa, la corte si affaccia sul pendio del Monte Carmelo. La casa del popolo Druso, all’8a strada, mostra lo stile di vita dei Drusi, ma ognuno può passeggiare per il villaggio senza una meta precisa, e camminare per i vicoli che si snodano tra le vecchie case, i luoghi di preghiera e di culto, i frantoi, i laboratori di tessitura, e le gallerie d’arte.

daliat3

Recentemente, gli abitanti hanno iniziato ad ospitare gruppi di turisti nelle loro casa, e far loro visita offre una rapida panoramica sia delle abitazioni sia del modo di vivere, della tradizione e della cultura. I residenti offrono ai turisti cucina etnica autentica, vestono i loro costumi tradizionali, narrano la storia dell’eredità  culturale Drusa, e le locande sono decorate in un autentico stile Druso.

Il Monte Carmelo offre eccellenti itinerari per passeggiare immergendosi nella natura, e sia Mukhraqa come il monastero dei Carmelitani sono luoghi raccomandati da visitare per la loro bellezza

PRENOTA CON NOI

chiamacicontattaci