Israele in dieci domande

Israele in 10 sole domande è molto riduttivo, ma in breve ho voluto riassumere qui sotto ciò che quotidianamente mi viene richiesto riguardo le visite in terra santa.

  1. E’ sicuro viaggiare in Israele?

    In Israele la sicurezza è al primo posto sia per i suoi cittadini che per i turisti. I controlli iniziano sin dall’aeroporto di partenza infatti se si viaggia con l’EL AL troverete subito dei responsabili alla sicurezza che vi faranno domande. Durante il soggiorno in Israele vi renderete conto che i controlli in maniera discreta e non continueranno. Come consiglio a molti miei clienti con un minimo di accortezze questo paese è sicuro come tanti altri. Detto questo non consiglio di andare a visitare la spianate delle moschee durante una manifestazione.

  2. Quanti giorni servono per vedere tutta Israele?

    Il tour guidato di base è di 8 giorni e 7 notti, ma è molto concentrato, di solito faccio fare un estensione di 2/3  giorni a Tel Aviv per avere un po di tempo anche per conoscere la città  che non dorme mai. Quello che io consiglio è un tour di almeno 14 giorni se si ha la possibilità , in questo modo è possibile visitare anche Eilat ed il deserto del Negev oltre ai principali siti e città .

  3. Che clima trovo e quando conviene viaggiare?

    Il clima in Israele è molto variegato anche se le dimensioni del paese sono estremamente piccole. Nella Galilea a Nord si ha un clima molto simile a quello Italiano. Il clima di Tel Aviv è molto simile al clima delle nostre città  del sud con un clima caldo ed umido. Gerusalemme essendo in posizione più elevata è di solito più fresca. Infine il Sud di Israele è desertico e molto caldo. I periodi che di solito mi piace viaggiare in Israele sono da Ottobre a Dicembre e da fine Marzo fino ai primi di Giugno

  4. Conviene più un tour guidato o un Fly & Drive?

    Israele ha ottime strade e non è difficile guidare tutte le strade hanno indicazioni anche in Inglese e gli affitti dell’auto sono molto abbordabili, quindi il fly & drive non è difficile. Comunque per visitare un paese non c’è niente di meglio di avere per qualche giorno una guida locale che vi farà  apprezzare al meglio il paese… nessuno ci vieta di fare un mix.

  5. Israele è più simile ad un paese Medio Orientale o Occidentale?

    Israele è un paese molto europeo, le città  sono piene di grattaceli e per lo più moderne. Si possono trovare tantissimi negozi di marca e molti poli tecnologici con palazzi dedicati alle più grandi aziende di High Tech a livello mondiale. Io ogni volta che percorro l’Ayalon, la tangenziale di Tel Aviv, rimango sempre colpito dallo Skyline della città . Se in passato vi hanno fatto visitare soltanto Nazareth, Betlemme e Gerusalemme ovest non avete visitato nulla di Israele.

  6. Come e cosa si mangia?

    Il Fallafel un piatto tipico della regione
    Il Fallafel un piatto tipico della regione

    Su questa domanda sono molto di parte, adoro mangiare in Israele, ogni volta prendo qualche Kg. In questo paese si può trovare di tutto, non esiste un cibo prettamente Israeliano, ma esiste un mix di tante cucine importate da tutto il mondo. E’ possibile mangiare mediorientale, un buon Italiano, Il Thailandese e Giapponese ed infine non mancano tantissimi Grill Bar. In questo sito troverete ristoranti da me visitati

  7. E’ possibile visitare Betlemme, Gerico e Gaza?

    Betlemme e Gerico si possono visitare tranquillamente certo in alcuni momenti un po caldi non le consiglio. Gaza la sconsiglio vivamente, è sempre sotto il controllo di un organizzazione terroristica. Mi fermo qui perchè non voglio parlare di politica

  8. Che lingua si parla ed è difficile comunicare?

    La lingua ufficiale è l’ebraico, ma quasi tutti parlano un inglese corretto. Comunque la popolazione è abituata ai tantissimi “Olim Hadascim” immigrati che giungono ogni anno in Israele. Ho conosciuto Italiani che dopo anni parlano ancora a gesti e vivono benissimo….

  9. Cosa conviene visitare in Israele?

    gerusalemme_citta-vecchia
    Gerusalemme Città Vecchia

    Se si visita Israele la prima volta non possono mancare alcune tappe fondamentali, quali Gerusalemme, Tel Aviv, Mar Morto, Nazareth (se si è religiosi), Masada, entrare in un Kibbutz anche solo per capire almeno di cosa si tratta (l’ideale è vedere Degania il primo kibbutz fondato a fine 1800 li troverete un museo dei Kibbutzim plurale di Kibbutz) ed infine mangiare un hummus appena fatto o ad Acco (Acri) o Jaffo o Gerusalemme.

  10. A che tipo di turista consigli di viaggiare in Israele?

    Io la consiglio a tutti i tipi di turisti, a chi piace il relax, a chi cerca la gita culturale, a chi piace il divertimento, a famiglie con bambini, a chi piace fare sport, etc. etc.

 

Israele non è solo una meta per pellegrinaggi ma è un paese che può offrire una vacanza completa di diverso genere. 

Se hai altre domande scrivi qui sotto oppure iscriviti al nostro gruppo di Facebook  cercherò di risponderti il prima possibile. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.